Le Regole del golf: quali sapere per essere giocatori preparati ed educati

Il gioco del golf è regolato da un insieme di norme che definiscono come comportarsi sul percorso sia in relazione al gioco vero e proprio che riferite al codice di comportamento da tenere. Queste vengono congiuntamente scritte e gestite dal Royal & Ancient Golf Club di St. Andrews, l'organo di governo del golf in tutto il mondo, e dalla U.S.G.A., la associazione golfistica americana. Il “corpus normativo” golfistico deve la sua complessità al fatto che il gioco del golf viene praticato all'aperto, vicino alla natura e agli animali; quindi la casistica con cui ci si può venire a confrontare è veramente ampia. 


Per questo diversi principianti vivono con preoccupazione il dover imparare delle regole per superare l’esame di idoneità per prendere l’HCP. Sebbene risultino essere più “corpose” se paragonate ad altri sport, basti sapere che le principali regole di gioco si imparano naturalmente nei primi 2 o 3 giri di campo assistiti da giocatori “abilitati”. E’ da considerare che le regole non vanno imparate necessariamente a memoria, ogni buon giocatore infatti, dovrebbe portare nella sacca il libretto delle regole da consultare in campo in caso di dubbi o controversie. 


Quelle invece più importanti sono quelle dette di "etichetta", che sta per educazione in campo e nel club. Non sono altro che una serie di accortezze che ogni persona ha già insite nel proprio comportamento, da trasferire sul campo da golf in funzione del gioco, della convivenza e della sportività.

 

Il set di regole da tenere a mente è: 

“Gioca la palla dove si trova”

“Gioca il campo così com'è”

“Se nessuna delle due cose è possibile, fai quello che è giusto”

“Ma per fare il giusto devi conoscere le Regole del Golf”

 

Un buon esempio di applicazione pratica di “gioca la palla dove si trova” lo ha dato Sergio Garcia che al torneo di Golf in Florida Arnold Palmer Invitational, si è reso protagonista di una giocata singolare. Dopo aver tirato la pallina su un albero ha deciso di salirci sopra e giocare da li. Il risultato è stata una palla in fair-way e nessuna penalità. 

 

Sergio Garcia gioca da un albero